domenica 11 novembre 2012

OH, CHE EMOZIONE!!!

Il 27 novembre esce il cd di Francesco Guccini, ieri, 9 novembre è uscito il singolo e non so quante volte me lo sono ascoltato da ieri mattina.
"L'ultima Thule" è il titolo del cd; "L'ultima volta" è il titolo del singolo; "Il testamento del pagliaccio" è un altro pezzo... Ha detto in un'intervista: "Il disco sarà venduto con un gadget, un cornetto rosso, perché porterà una sfiga bestiale. Non ho mai scritto canzoni allegre, ma questa volta ce l'ho messa tutta".
A me dà piuttosto la sensazione che quest'uomo di 72 anni (e quasi mezzo!) abbia fatto i conti con la sua vita e ne abbia tirato le conclusioni, con lucida serenità che gli permette, forse, di essere anche sereno di fronte all'ineluttabilità...

Il pezzo si trova a questo link, dal momento che la pubblicazione del video non funziona.


Mi fa venire le lacrime agli occhi ogni volta: bellissime le parole, dolce e malinconica la melodia... mi quasi lascia senza fiato il fatto che una canzone sia tornata ad emozionarmi così tanto, dopo 8 anni di sua assenza e ultimi dischi che non stanno alla pari con "Signora Bovary" o "Quello che non...", o ancora prima con "L'isola non trovata" o "Stanze di vita quotidiana". 

Mi auguro che le altre tracce siano allo stesso livello, anche poco meno andrebbe bene :)
Ma mi emoziona anche perchè il timore che sia l'ultimo disco è quasi una certezza, anche se in fondo non posso che dargli ragione: è uno dei più grandi cantautori (per me il più grande) che abbiamo in Italia, ha fatto il suo più che degnamente ed è giusto e sacrosanto che decida di "andare in pensione e godersela".
Io continuerò ad ascoltarlo sempre, grata di tutto ciò che le sue canzoni mi hanno dato, dalle emozioni a, soprattutto, gli amici che ho conosciuto per una passione in comune.
Grazie Francesco!

Nessun commento: